ILLUSIONI MARINE

Ne percepiva la vicinanza dal profumo intenso dei pini  che brillavano resinosi lungo l’ampio viale. Era quello il segno che la  meta agognata era vicina. Dopo il breve viaggio in autostrada, rapita dall’auto fidata a una città faticosa e opprimente, apriva i finestrini: finalmente  poteva respirare ancora una volta l’appiccicoso salmastro che le  penetrava  neiContinua a leggere “ILLUSIONI MARINE”

GIVEMY

Dopo svariati mesi di silenzio, si fa vivo proprio stamani con una lunga lettera, colui che ritenevo perduto per sempre. Lo scampanellare insistente del postino mi coglie di sorpresa interrompendo quell’ assoluto, usuale silenzio in cui mi accingo ad affrontare l’ennesima giornata fredda e uggiosa di una Firenze invernale.  Ho mandato al diavolo quell’ometto invadenteContinua a leggere “GIVEMY”

ONESTA’ NASCOSTA

Fatti e misfatti a Ballarò Palermo, piena estate, pur essendo mattina presto, l’afa fa già sudare abbondantemente. Il selciato lucido della strada lastricata a grandi pietroni rettangolari che serpeggia e si insinua nella parte antica della città, ribolle per il recente acquazzone. Siamo in zona “Ballarò. Qui, nonostante stia ancora albeggiando, già ferve il lavoroContinua a leggere “ONESTA’ NASCOSTA”

UN SOGNO CHIAMATO “INDIA”

OLTRE IL REALE Viaggiavo da vari giorni attraverso l’India del nord. Ero giunta dopo un rocambolesco atterraggio a New Delhi, epilogo di un viaggio aereo altrettanto spericolato che ci aveva costretti ad un allungamento di rotta notevole per sfuggire al tirassegno di malintenzionati contro tutto ciò che avesse avuto il benché minimo aspetto statunitense. VolavamoContinua a leggere “UN SOGNO CHIAMATO “INDIA””

LA CITTA’ DENTRO

Apprezzo il suo abbraccio rassicurante soprattutto quando in auto, risalgo la grande strada panoramica dopo estenuanti ore trascorse nel caos del via vai cittadino. Forse perché il suo doppio profilo rotondo e uguale riporta la mente al seno materno, forse perché è lì che ho respirato la prima volta, forse perché ne conosco i milleContinua a leggere “LA CITTA’ DENTRO”

TERRE MAGICHE: ISLANDA

                                                                                                                            UN’ISOLA AI QUATTRO VENTI Visitare la Terra entrando nel suo passato più remoto, vedere come in un film in 3D, lo scatenarsi del suo atavico vigore, percepire i colori e gli odori dei primordi, sentirsi come una pagliuzza sbatacchiata dal vento più forte, rimanere abbagliato dal bianco che spicca sui ghiacciai oppure rilassarsi nelContinua a leggere “TERRE MAGICHE: ISLANDA”

L’ALBERO RACCONTA

“Nonno, nonno, ci racconti qualche storia antica, qualcosa di quando eri giovane, del tempo in cui avevi meno di ottanta anelli e i nostri genitori erano piccolini? Ci dici com’era il bosco quando noi non c’eravamo ancora? Dai nonnino, sii buono, facci capire com’era il mondo un tempo! “ ….. Potresti udire queste sussurrate paroleContinua a leggere “L’ALBERO RACCONTA”

LA CITTA’ DEL RIPOSO

Cominciai a percepirne la vicinanza dall’odore inconfondibile che mi investiva attraverso il finestrino aperto dell’auto. Era il profumo appiccicoso della salsedine mescolato a quello di resina dei pini che intravedevo salutarmi festosi all’orizzonte. La luce abbagliante della tarda mattinata estiva illuminava di un giallo dorato quell’ultimo tratto di viale che mi conduceva al cuore, all’essenzaContinua a leggere “LA CITTA’ DEL RIPOSO”